C’è una data importante che racconta di un momento memorabile per il Pastificio Gentile: è il 22 Ottobre del 2016, giorno in cui è stato tagliato il nastro blu che ha aperto le porte della nuova sede. “Il 1650” non è solo un anno inciso su una pietra, ma un antichissimo edificio sito nella Valle dei Mulino a Gragnano, che oggi è diventato il cuore pulsante dell’azienda.

     

Un tempo tra queste mura si moliva il grano, in un’area dove si contano altri 28 mulini in disuso; tutti attingevano l’acqua dal torrente Vernotico, nato dalle sorgenti della Forma sul versante napoletano dei Monti Lattari.

 

È proprio in questa zona, di notevole valore ambientale e storico, che la Famiglia Zampino ha deciso di investire in un’accurata opera di restauro e rifunzionalizzazione, ricercando un perfetto equilibrio tra la coerenza urbanistica, la salvaguardia ambientale e lo sviluppo economico legato al pastificio.

 

I clienti che oggi si recano in bottega possono, previo appuntamento telefonico, visitare “Il 1650” per immergersi nella tradizione campana, seguendo un percorso che permette di osservare come viene prodotta la pasta, ascoltando i consigli riguardo tecniche e segreti per prepararla a regola d’arte, acquisendoli direttamente da chi la produce con cura e dedizione ogni giorno, selezionando la migliore semola italiana e pastificando con l’acqua pura di sorgente.

©2018 Pastificio Gentile Srl P.IVA e C.F. 06069361217 - REA 793494 - Tel. 0039 081 801 34 17 - PEC gustosrl@legalmail.it